Cuori verdi d’Europa INFO

www.zielonesercaeuropy.pl

Giorni di Membri di consigli comunali nel Comune di Zamość

Cuori Verdi d’Europa. Giorni di Membri di consigli comunali I è stata la seconda iniziativa organizzata nel quadro del progetto Cuori verdi d’Europa. La promozione dei valori culturali e turistici del Comune di Zamość. L'iniziativa consisteva nel viaggio di studio, nel seminario di membri di consigli comunali intitolato La Conoscenza, nell'Olimpiade Europea e nel festival La Musica dell’Europa. Nel quadro del progetto al Comune di Zamość sono arrivati i partner del Comune: i rappresentanti del Comune di Staffolo (Italia), del Comune di Sárospatak (Ungheria), dell’Agenzia dello Sviluppo Regionale di Poloniny dalla Slovacchia, e dell’Associazione Polacca del Turismo (PTTK), filiale di Rzeszów. Il 3 giugno 2010 ha avuto luogo il viaggio di studio Cuori verdi d’Europa. Le terre di Zamość e Roztocze durante il quale si poteva ammirare la bellezza della natura che affascina soprattutto in quel periodo dell’anno: la beltà dei boschi di Roztocze, della riserva naturale Szum e dei fiumi che formano pittoresche cascate. La sera gli ospiti hanno partecipato ad un concerto della musica sacrale del gruppo Lumen da Poznań intitolato L'amore spiega tutto che si è svolto alla chiesa di San Giovanni Battista a Lipsk. Seminario di membri di consigli comunali: La Conoscenza Venerdì, il 4 giugno 2010 nell’aula di conferenze nella locanda Magnat a Kalinowice si è svolto il seminario dei membri dei consigli comunali intitolato La Conoscenza. Ryszard Gliwiński, il sindaco del Comune di Zamość dopo aver salutato gli ospiti ha dato una conferenza Il consiglio comunale in Polonia dopo 20 anni. Compiti e competenze. In seguito Magda Miszta, la dirigente del Centro di Promozione, Turismo e Sport del Comune di Zamość ha presentato il Comune, la sua cultura ed i suoi valori turistici. Invece, la bellezza di Roztocze ed i suoi vantaggi turistici sono stati presentati da Edward Słoniewski, il preside dell'Associazione Polacca del Turismo (PTTK), filiale di Zamość. La seconda parte del seminario consisteva nella presentazione dei partner che hanno partecipato nel progetto Cuori verdi d’Europa. La promozione dei valori culturali e turistici del Comune di Zamość. Il rappresentante del comune ungherese di Sárospatak, Éles György ha presentato il suo comune. I luoghi più interessanti in cui opera L’Agenzia dello Sviluppo Regionale di Poloniny sono stati indicati dal direttore Svätoslav Hust’ák. Il comune di Staffolo, invece, era rappresentata dal sindaco Sauro Ragni. I partecipanti hanno avuto la possibilità di vedere un film di promozione su quel regione d’Italia. Alla fine Łukasz Biedka dell'Associazione Polacca del Turismo (PTTK), filiale di Rzeszów ha presentato le forme e l’ambito dell’attività dell’associazione. Il seminario ha sicuramente aiutato a conoscere meglio le particolarità dei diversi partner del progetto. Cuori verdi d’Europa. L'Olimpiade Europea. Un altro evento organizzato nel quadro di Giorni di Membri di consigli comunali era l'Olimpiade Europea che si è svolta nel palazzo sportivo a Żdanów il 5 giugno 2010. L’evento hanno inaugurato: Ryszard Gliwiński, il sindaco del Comune di Zamość, Jerzy Bondyra, il Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Zamość, Sauro Ragni, il sindaco del Comune di Staffolo, Svätoslav Hust’ák, il direttore dell’Agenzia dello Sviluppo Regionale di Poloniny e Éles György, il rappresentante del Comune di Sárospatak. La Fiaccola olimpica è stata accesa da: Katarzyna Suchowicz, 12 anni, da Wólka Panieńska, la rappresentante di calcio del Voivodato di Lublin, Karol Ordyniec, 9 anni, multiplo vincitore delle comunali corse campestre, Mateusz Fusiara, 16 anni, il calciatore della squadra di GKS Okęcie Mokre. Durante L’Olimpiade si sono svolte numerose gare sportive individuali o di famiglie ed il concerto musicale Kresy, durante il quale si sono esibiti complessi Vihorlat dalla Slovacchia e Dzikowianie da Stary Dzików del Voivodato dei Precarpazi. I Strong Man hanno presentato la loro forza invitando il pubblico a mettersi alla prova nel concorso. Si sono esibiti anche i giovani, il gruppo di danza G&P da Mokre. Una bottega sull'astronomia è stata organizzata dall'Associazione di Amatori dell’Astronomia di Zamość che hanno condotto le presentazioni del sole. Più di 700 concorrenti hanno partecipato nell’Olimpiade Europea. Ecco i risultati dei singoli concorsi svolti durante l’Olimpiade Europea: 1. lancio di ferro di cavallo: donne – di seguito: Magda Misztal Mokre Anna Siemko - Mokre, Małgorzata Kimak – Wierzchowiny; uomini: Konrad Dziuba - Szopinek, Jerzy Bondyra - Skaraszów, Wojciech Suchowicz - Wólka Panieńska; 2. lancio di berretto: donne – di seguito: Jana Blichowa - Slovacchia, Zofia Wiatr Żdanówek, Bożena Rejakowa – Slovacchia; uomini: Wacław Ćwik - Hubale, Marek Bondyra Żdanów, Radosław Pitwała - Hubale; 3. sollevamento peso di 17,5 kg: di seguito: Radosław Bondyra - Żdanów, Marek Kościelniak - Żdanów, Marek Bondyra Żdanów; 4. salto in lungo: uomini, anno di nascita 93 - di seguito: Kamil Łukasik – Białobrzegi, Paweł Pęk - Żdanówek, Łukasz Bęś - Kol. Siedliska, anno di nascita 92: Paweł Mielniczek - Hubale, Damian Dziewulski - Białobrzegi, Wojciech Soboń - Wólka Wieprzecka; donne, anno di nascita 92: Małgorzata Szałach - Żdanówek, Anna Ząbczyk - Lipsko Kosobudy, Sandra Sopelak - Żdanów; anno di nascita 93: Natalia Burzak - Białobrzegi, Anna Sokołowska - Pniówek, Milena Makowska – Hubale; 5. lancio di volano: donne, anno di nascita 92 - di seguito: Jagoda Bajan - Płoskie, Sandra Sopelak - Żdanów, Mieczysława Pliwka - Bortatycze; anno di nascita 93: Katarzyna Suchowicz - Wólka Panieńska, Klaudia Soboń - Białowola, Magdalena Rżeżawska - Zawada; uomini, anno di nascita 92: Marek Paszko - Lipsko Kosobudy, Sołtys Damian - Siedliska, Zbigniew Szałacha - Białobrzegi; anno di nascita 93: Łukasz Bil - Hubale, Łukasz Bęś - Kol. Siedliska, Kamil Wójcicki - Wólka Panieńska. 6. tennis da tavolo: ragazze, IV-VI elementare - di seguito: Magdalena Rżeżawska - Zawada, Katarzyna Suchowicz, - Wólka Panieńska, Klaudia Soboń - Zawada; ragazzi, IV-VI elementare: Kamil Wójcicki - Wólka Panieńska, Mateusz Mołdoch - Lipsko Polesie, Jakub Buczak - Zawada; ragazze ginnasio: Sandra Malinowska - Białobrzegi, Zuzanna Loc - Zawada, Alleksandra Czerwonka - Lipsko; ragazzi ginnasio: Adrian Kic - Białobrzegi, Michał Kłembokowski - Mokre, Łukasz Szewczuk - Wólka Panieńska; donne: Dominika Buczak - Zawada; uomini: Wojciech Skuba - Zawada, Robert Wolski - Jatutów, Mateusz Kyc – Płoskie; 7. scacchi: bambini della scuola d’infanzia: di seguito: Filip Kościelniak - Żdanów; I-III elementare: ragazze: Paulina Stręciwilk - Lipsko, Magdalena Piwko - Zawada; ragazzi: Rafał Juś - Kalinowice, Dawid Zuszman - Kalinowice, Kacper Skawiński - Zawada; ragazzi, IV-VI elementare: Albert Bondyra - Wólka Wieprzecka, Damian Repecki - Żdanów, Dawid Bondyra - Wólka Wieprzecka; ginnasio, ragazze: Anita Wójcicka - Wólka Panieńska, Anna Bondyra Żdanów, Iwona Juś Sitaniec; ragazzi: Bartosz Paszko - Sitaniec, Paweł Gruszka - Zawada, Piotr Blacha - Zawada; donne: Magda Kasperek - Zawada; uomini: Dariusz Piwko - Zawada, Leszek Borys - Zawada, Radosław Pupiec – Wólka Wieprzecka; 8. spostamento del pneumatico: di seguito: Piotr Rypuła, Adam Dróżdż - Żdanówek, Piotr Romaszko, Andrzej Romaszko - Wólka Wieprzecka, Dariusz Tłuczkiewicz, Zbigniew Szałacha - Białobrzegi; 9. spostamento di sacchi di sabbia: di seguito: Piotr Romaszko, Andrzej Romaszko - Wólka Wieprzecka, Grzegorz Koniec, Adam Dróżdż - Żdanówek, Radosław Warchoł, Mateusz Nizio - Zawada; 10. spostamento di cipolla: di seguito: Zofia Tłuczkiewicz, Dorota Tłuczkiewicz - Białobrzegi, Beata Stręciwilk, Anna Malinowska - Żdanówek, Małgorzata Paszko, Anna Ząbczyk - Lipsko Kosobudy; 11. tirare la fune uomini: di seguito: Lipsko (Robert Radliński, Bartosz Kasprzak, Sebastian Kasprzak, Tomasz Paszko, Rafał Rudy), Wólka Wieprzecka (Andrzej Romaszko, Piotr Romaszko, Tomasz Soboń, Paweł Zakrzewski, Mariusz Sadło), Hubale (Mariusz Maj, Wacław Ćwik, Radosław Pitwała, Paweł Mielniczek); 12. tirare la fune donne: di seguito: Żdanówek (Beata Stręciwilk, Agata Rybak, Ewa Dróżdż, Aleksandra Dróżdż, Małgorzata Dubas), Hubale (Irena Kwiatkowska, Teresa Bil, Jolanta Mielniczek, Urszula Furmaga, Anna Psiuk), Zawada (Lucia Marchegiani, Simona Peloni, Magdalena Rżeżawska, Klaudia Soboń, Zuzanna Loc); 13. calcio: di seguito: PKS Metanoja Lipsko (Tomasz Paszko, Jarek Rudy, Bartek Kasprzak, Rafał Rudy, Tomasz Sowa, Muszyński Kacper, Adam Łaśko, Rafał Łupiniak, Paweł Oleniak, Sebastian Bartoń), MPKS Nord 98 Wysokie, Płoszczanin Płoskie (il capocannoniere - Rafał Waga Płoskie, il migliore portiere - Tomasz Paszko – Lipsko); 14. pallavolo uomini: di seguito: Szopinek, Jatutów, Płoskie; 15. pallavolo donne: di seguito: Kalinowice, Białobrzegi, Żdanówek; 16. pallacanestro donne: di seguito: Żdanów (Sandra Sopelak, Małgorzata Szałach, Monika Kozyrska), Żdanówek, Mokre; 17. pallacanestro uomini: di seguito: Szopinek (Michał Toczynski, Marcin Maziarczyk, Michał Osuch, Piotr Karło), Mokre, Skokówka. Cuori verdi d’Europa. Il Festival di Cultura La Musica dell’Europa Domenica, il 6 giugno 2010 a Żdanów ha avuto luogo il Festival di Cultura La Musica dell’Europa. Il Festival è stato inaugurato dal concerto del trio della famiglia dei Badach e del gruppo vocale Camerata Belfer da Sitaniec. Il sindaco del Comune di Zamość, Ryszard Gliwiński ha dato il benvenuto a tutti gli artisti arrivati al Festival. Le parole del caroloso saluto gli hanno rivolto anche i rappresentanti dei paesi partner: la Slovacchia, l’Italia e l’Ungheria. A Żdanów si sono esibiti: il complesso Vihorlat dalla Slovacchia, l’Orchestra a Fiato dei Giovani Volontari Vigli del Fuoco di Białowola, Wesołe Gosposie di Kolonia Sitaniec, il complesso Dzikowianie di Stary Dzików, il coro Good Voices di Łaszczów, il coro Sitanianie, Białowolanki di Białowola, Roztoczanki di Wólka Wieprzecka e Echo Lipska di Lipsko; insieme più di 200 artisti. Alla fine si è esibito il cabaret Jurki con il programma di sketch e canzoni che hanno fatto ridere il pubblico. Durante l’incontro i Circoli di Padrone di casa di Wólka Wieprzecka, Białowola, Siedliska, Mokre, Żdanówek, Hubale, Lipsko, Sitaniec Wolica, Sitaniec, Płoskie Zawada, Bortatycze Kolonia, Białobrzegi, Wierzchowiny, Chyża, Sitaniec Kolonia, Bortatycze, Wysokie, Wólka Panieńska e Szopinek e la signora Agata Piwko di Szopinek hanno presentato i loro lavori. Al Festival si poteva incontrare anche il piccolo citello che distribuiva dei gadget catarifrangenti ai bambini nel quadro dell’azione Più sicuri con il Comune di Zamość. Tutti quelli che avevano voglia potevano partecipare al concorso in cui il premio era il viaggio in Slovacchia. Dopo il sorteggio di un nome tra quelli sulla lista di concorso, si sono individuati i vincitori : Zbigniew Skrzypa di Bortatycze Kolonia e Krystyna Pokrywka di Chyża che avrebbero potuto fare il viaggio in compagnia di una persona. Tutti gli artisti hanno ricevuto dei diplomi commemorativi per ricordare la loro partecipazione al Festival di Cultura La Musica dell’Europa e come regalini le guide turistiche che gli ha consegnato il sindaco del Comune di Zamość Ryszard Gliwiński.


Odwiedzin:
48451