Cuori verdi d’Europa INFO

www.zielonesercaeuropy.pl

Teleconferenza a meta strada

Il secondo anno della cooperazione del Comune di Zamość con i partner del voivodato di Precarpazi, della Slovacchia, dell’Ungheria e dell’Italia nel quadro del progetto ‘Cuori verdi d’Europa. La promozione dei valori culturali e turistici del comune di Zamość’ è stato iniziato dalla teleconferenza sulle attività realizzate e quelle future.

L’incontro ha avuto luogo il 17 marzo 2011 nell’aula della Rappresentanza del Ufficio del Voivodato di Lublin a Zamo­ść. Ci hanno partecipato, tra l’altro consiglieri del Consiglio Comunale di  Zamość, capovillaggi e presidi di Circoli di Padrone di Casa. Si è discusso il ciclo degli eventi organizzati nel quadro del progetto nel 2010, tra cui gli eventi più grandi realizzati nel Comune di Zamość come: Giorni di Membri di consigli comunali (un veneto di due giorni che era composto dall’Olimpiade sportiva e dal Festival di musica organizzato sul complesso sportivo a Żdanów), Il Giorno del Citello (il festino di sport ed ecologia a Mokre), la Sagra del Grano d’Europa (tra l’altro la Festa di Raccolte del Comune di Zamość a Mokre), ad anche una conferenza internazionale a Kali­no­wi­ce ‘La Conoscenza’, Giorni Europei della Tradizione a Wyso­kie, viaggi di studio nella regione e nelle regioni dei partner, pubblicazioni, materiali di promozione e costruzione dei siti web.

I partner del Comune di Zamość che lavorano insieme sulla promozione delle regioni sono: L’Agenzia dello sviluppo regionale di Poloniny (Slovacchia), le città di Sáro­spa­tak (Ungheria) e Staf­folo (Italia), l’Associazione Polacca del Turismo (PTTK), filiale di Rzeszów. La presente collaborazione è stata positivamente giudicata dai partner rappresentati da: Sväto­slav Hust’ák, il direttore dell’Agenzia, Sauro Ragni, il sindaco di Staf­folo, Èles György, il rappresentante di Sáro­spa­tak, Łukasz Biedka, il membro del consiglio d’amministrazione dell’Associazione Polacca del Turismo (PTTK), filiale di Rzeszów.

Nel 2010 il Comune di Zamość è stata visitata da rappresentanti di tutti i partner. I contatti particolarmente stretti legavano il comune con la regione di Sniny, abbiamo ospitato rappresentanti dell’Agenzia, del Parco Nazionale Połoniny, dell’amministrazione locale, dei circoli legati all’istruzione, alla cultura, all’artigianato e all’attività artistica popolare ed anche il gruppo Vihor­lat di danza e musica tradizionale. Abitanti del comune hanno avuto la possibilità di conoscere il voivodato di Precarpazi e la Slovacchia orientale. Come ha constatato il direttore dell’Agenzia, il progetto funziona bene in tanti aspetti, dando un’inspirazione reciproca e facilitando l’acquisizione dell’esperienza; si trapiantano delle attività del Comune di Zamość sulla terra slovacca. Inoltre, L’Orchestra a Fiato dei Giovani Volontari Vigili del Fuoco di Białowola si è esibita durante il XVI Festival di Orchestre a Fiato a Staf­folo. Nel 2011 si progetta un’integrazione maggiore con gli Italiani: a settembre dell’anno in corso arriverà l’Orchestra a Fiato della città di Staf­folo, invece circa 40 persone dall’Ungheria verrano da noi nel giugno dell’anno in corso nel quadro dell’evento ‘Giorni di Membri di consigli comunali II’. Continuerà di cooperare con noi anche l’Associazione Polacca del Turismo (PTTK), filiale di Rzeszów e gli artisti del voivodato di Precarpazi che parteciperanno in numerosi eventi.

Una rassegna degli eventi degli anni 2010 e 2011 realizzati nel quadro del progetto è stata presentata in una guida ‘Cuori Verdi d’Europa. La cooperazione da frutti’ che conteneva anche delle descrizioni di tutti i partner. La guida è disponibile nel Centro di Promozione, Turismo e Sport di Comune di Zamość, ul. Peowia­ków 92, 22-400 Zamość (l’edificio del Ufficio del Comune di Zamość, il secondo piano), ed anche nei centri di distribuzione della gazzetta ufficiale del Consiglio Comunale di Zamość.

L’intero progetto è nel 70% cofinanziato dai fonti del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nel quadro del Programma Operazionale Regionale del Voivodato di Lublin per gli anni 2007-2013. Nelle edizioni successive della guida, informeremo su eventi ed imprese successive.

Magda Misz­tal


Odwiedzin:
48451